1. Val Pesarina
  2. /
  3. Esplora
  4. /
  5. Itinerari
  6. /
  7. Cammino delle Pievi

Cammino delle Pievi

esplora | luoghi | itinerari

Natura, spiritualità e storia attraverso venti tappe che nella loro interezza coprono 260 km lungo i territori tra le prealpi e le Alpi carniche.

Ispirato a quello di Santiago di Compostela, il Cammino delle Pievi (www.camminodellepievi.it) è un itinerario, anche di pellegrinaggio, che tocca le pievi storiche della Carnia.

Il percorso, che si articola in venti tappe, parte da Imponzo di Tolmezzo alla “Cjase Emaus”. Qui, alla reception, trovate tutte le informazioni per intraprendere il vostro viaggio in totale sicurezza. Per i meno esperti o per le tappe più impegnative è possibile chiedere di essere affiancati da un accompagnatore. Utili compagni di viaggio la mappa del Cammino delle Pievi e la carta del pellegrino che viene timbrata per documentare le diverse tappe compiute.

Il cammino si snoda lungo sentieri di bassa montagna, mulattiere, sentieri alpini del CAI e tocca paesi, vallate e alture. Il punto di arrivo è la Pieve di San Pietro di Zuglio, l’antica Julium Carnicum romana.

Zaino in spalla per percorrere le tappe numero 13 e 14 che attraversano il territorio della Val Pesarina!

“Da Sappada a Prato Carnico” (clicca qui per vedere la pagina dedicata alla tappa) tappa fisicamente impegnativa che parte da Cima Sappada e dopo un primo tratto che si snoda in quota tra boschi di faggi e abeti rossi attraversa con dei saliscendi tutto il versante orientale delle Dolomiti Pesarine offrendo un bel panorama sui gruppi montuosi del Peralba, del Cogliàns e verso i più alti paesi affacciati sulla Val Degano.

Durante il percorso è suggerita l’ascesa al Monte Talm (1728 m.) che offre uno dei panorami a 360° più suggestivi delle montagne carniche. In vetta si può suonare la “campana dell’amicizia” che darà sicuramente un valore aggiunto al vostro itinerario.

L’arrivo di questa tappa è l’abitato di Prato dove si può ammirare la parrocchiale di San Canciano Martire (clicca qui per vedere la pagina dedicata alla Chiesa di San Canciano Martire) custode di tre altari lignei uno dei quali pregevole esempio di altare con portelle apribili opera di Michele Parth da Brunico (1534).

“Da Prato Carnico a Cella di Ovaro”(clicca qui per vedere la pagina dedicata alla tappa) è una tappa di trasferimento mediamente impegnativa che dalla Val Pesarina porta alla conca di Ovaro. Nella prima parte del percorso, durante l’ascesa, si possono apprezzare i versanti meridionali delle Pesarine, nella seconda, in discesa, i gruppi del Cogliàns, del Crostis e le cime dello Zoncolan, dell’Arvenis e del Tamai. Di interesse nel comune di Ovaro la Pieve di Santa Maria di Gorto con il suo museo
(clicca qui per vedere il sito del museo), la chiesa di San Martino con gli scavi paleocristiani e il museo della segheria veneziana (clicca qui per vedere il sito del museo) parte del più ampio complesso ricettivo di Aplis.

INFO

www.camminodellepievi.it
Cell. 345 9130672

Info di carattere turistico

Consorzio Turistico di Arta Terme
Tel. +39.0433.786171
Mail: booking@camminodellepievi.it