1. Val Pesarina
  2. /
  3. Vivi
  4. /
  5. Attività estive

Attività estive

vivi

La Val Pesarina luogo ideale per chi cerca una vacanza rigenerante per il corpo
e lo spirito

In Val Pesarina il tempo scorre lentamente, rispettando i ritmi della natura, lontano della vita frenetica dei centri più popolati e caotici.

Spostandosi senza fretta tra i vari borghi del comune, con le case realizzate in pietra ed ingentilite da arcate e tetti spioventi, è possibile godere di una vacanza rilassante e rigenerante. Piacevoli sono le occasioni per parlare con gli abitanti del luogo (cjanalots e cjanalotas) integrandosi in una realtà sociale gelosa custode di antiche tradizioni e saperi che si basa ancora sullo spirito di comunità e dell’aiuto reciproco (“la a incredincia”).

Se camminando lungo le stradine in acciottolato delle borgate sentite echeggiare parole strane e sconosciute non prendete paura! Il “cjanalot” la lingua della valle, variante molto conservativa della lingua friulana, è ancora viva e presente nelle case e nella comunità.

Percorsi e itinerari di fondovalle che collegano le borgate permettono di scoprire le bellezze naturali che contraddistinguono i paesi. Costruzioni rurali, campi coltivati, prati sfalciati sono il segno della presenza umana e della cura del territorio. Tra faggi, che nel periodo autunnale regalano una tavolozza di colori dalle sfumature accese, e abeti rossi e bianchi è facile incrociare colori e profumi del sottobosco e anche qualche animale selvatico. Dalla tarda estate si possono trovare diverse qualità di funghi che vanno a insaporire varie pietanze.

Percorrendo strade forestali e mulattiere, a quote più elevate e con dislivelli più impegnativi, è possibile raggiungere le varie malghe (clicca qui per visualizzare la scheda “Via delle Malghe”) dove gustare e acquistare formaggi, burro e ricotte.

Per i più allenati, sono molte le belle escursioni in quota lungo i sentieri CAI che portano nella zona delle Dolomiti Pesarine dove il paesaggio si colora delle sfumature del rosa e dell’arancione in base al momento della giornata. Qui si trova il rifugio alpino F.lli De Gasperi (clicca qui per visualizzare la  scheda “Rifugio De Gasperi”) attento custode della vallata.

La Val Pesarina è solcata per tutta la sua lunghezza dall’omonimo torrente alimentato da numerosi rii che confluiscono da entrambe le sponde orografiche. Le acque locali, abitate dalla trota, sono apprezzate dagli appassionati di pesca che trovano ampi tratti facilmente raggiungibili dove possono dar sfogo alla loro passione.

Durante la bella stagione i borghi della vallata fanno da sfondo a eventi culturali, sagre e momenti conviviali (clicca qui per visualizzare la scheda “Eventi Primavera-Estate”) per intrattenere i locali e i turisti.

La disciplina e le informazioni utili per la raccolta dei funghi da parte dei residenti e non residenti in FVG sono disponibili sul sito www.carnia.comunitafvg.it o contattando la Comunità di Montagna della Carnia, tel. 0433 487711.

Per informazioni su tutta la sentieristica CAI: CAI sezione di Tolmezzo (www.caitolmezzo.it), tel. 0433 466446. Utile anche la carta Tabacco n. 1, scala: 1 : 25000.

Per le informazioni per la pesca da parte dei residenti e non residenti in FVG consultare il sito www.etpi.fvg.it

©SCATS CJANALOTS , DEVIS SOLERTI